Città Vecchia

(redirected from Citta Vecchia)

Città Vecchia

(chēt-tä` vĕk`kyä) [Ital.,=old city],

Città Notabile,

or

Notabile

(nōtä`bēlā), Maltese

Mdina

(əmdē`nä), town, central Malta. It was the capital of Malta until supplanted by VallettaValletta
, city (1994 est. pop. 9,129), capital of Malta, NE Malta. It is strategically located on a rocky promontory between two deep harbors. Dockyards line the harbors and employ more workers than any other industry. Tourism is also an important industry.
..... Click the link for more information.
 (1570). The town has a large 17th-century cathedral, the old palace of the grand masters of the Knights of Malta (Knights Hospitalers), and catacombs, some of which are pre-Christian.
References in periodicals archive ?
Cinque dei cantautori sono da annoverare tra "the usual suspects" del panorama canoro italiano, quelli che, insomma, chi tra noi i cantautori li ha frequentati, si aspetterebbe: nell'ordine, infatti, troviamo Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Angelo Branduardi, Fabrizio De Andre e Francesco De Gregori di cui, comunque, vengono rilevati e approfonditi alcuni scambi fruttiferi con la letteratura, in alcuni casi evidenti (penso al De Andre-Saba de La citta vecchia o al Guccini-Gozzano de L'isola non trovata), in altri meno, soprattutto quando le allusioni riportano a testi allotri al "canone" italiano (De Gregori e Hans Magnus Enzensberger per I muscoli del capitano, o La pulce d'acqua di Branduardi ispirata da un racconto indiano).
La maestra ci disse anche che il nome di battaglia di quel partigiano era Joe Mitraglia e in quel periodo, ogni volta che qualcuno scompariva o veniva ritrovato crivellato di colpi nei campi o nelle vie poco illuminate della citta vecchia, la gente attribuiva a lui la colpa commentando" .
Nella raccolta Mediterranee l'attenzione di Saba si rivolge in particolare verso un'area suburbana, poi cancellata dall'abbattimento di "citta vecchia" (la stessa che aveva cantato nella poesia Citta vecchia compresa nella raccolta Trieste e una donna, 1910-12) in versi memorabili, da lui stesso citati in Storia e cronistoria del Canzoniere:
E in questa citta vecchia sempre presente alla sua memoria e nell'area suburbana che Saba vede il suo Mediterraneo come si legge nella lirica Ebbri canti:
Questa poetica di Saba ha avuto un momento propulsivo proprio dall'esperienza del viaggio nel mare Mediterraneo e si e poi arricchita dall'esperienza vissuta a Trieste nella citta vecchia, dove "pure", com'egli scrive, "e Mediterraneo" (Ebbri canti in Mediterranee 49).
As maps were copied from country to country, they accumulated inscriptions in different tongues, with Latin a common thread; an eighteenth-century map of New York and New Jersey will refer both to Citta Vecchia and to Perth Amboy, both to Hackinfack and to Nova York.
Nel primo volume (1900-1920) del Canzoniere (1900-1954) di Umberto Saba, dopo le prime tre sezioni --Poesie dell'adolescenza e giovanili (1900-1907), Versi militari (1908), Casa e campagna (1909-1910)--, alcune liriche della quarta, Trieste e una donna (1910-1912), riprendono, anche se in maniera assolutamente originale, l'immagine baudelairiana della citta moderna: almeno tre erano gia uscite in periodici, come Trieste (<<Il Piccolo della Sera>>, 23 dicembre 1910), Citta vecchia (<<La Riviera Ligure>>, luglio 1911), Tre vie (sempre in <<Il Piccolo>>, il 15 novembre di quest'ultimo anno), a conferma della densita dei ristretto segmento cronologico prescelto (16).
L'archetipo "cittadino" baudelairiano agisce, infatti, in Citta vecchia, che, in dittico con Trieste, si apre con una qual-tina di endecasillabi rimati e assonanzati, in cui l'oscura via, presa dai poeta flaneur per tornare verso casa, la strada affollata, la pozzanghera, in cui si specchia/qualche fanale, creano subito un'aura da Tableaux parisiens con il vieux faubourg, la rue assourdissante, li chaos e la boue:
Rispetto ad altri luoghi cittadini, proprio qui (anaforicamente per tre volte scandito), nella citta vecchia, portuale e postribolare, ingombra di uomini e di merci, popolata da marinai e da prostitute, dove si odono bestemmie, si vedono femmine litigare, il soldato, che siede alla bottega / del friggitore, e la tumultuante giovane impazzita / d'amore, proprio tra tutte le creature della vita / e del dolore, in mezzo ai reietti delle strade piu malfamate, agitati e mossi da passioni primitive e profonde, il suo pensiero diventa piu puro e la sua segreta pulsione lo spinge a una religiosa adesione a questi livelli elementari dell'esistenza, a una naturale fusione con l'istinto originario e vitale della folla rigurgitante (22).
Si respira la stessa aria che l'autore aveva descritto alcuni decenni prima in Citta vecchia (TP 91)--si noti che la pasticceria si trovava appunto nella <<citta vecchia>>--ed e simile anche la sensazione che soltanto in quella varieta, tipica di un <<gran porto di mare>>, Saba possa ritrovare <<l'infinito>>.
I componimenti che pero maggiormente contribuiscono a definire un'immagine coerente della citta e del suo paesaggio sono Trieste, Verso casa e Citta vecchia, leggibili come un solo macrotesto e accomunati da precise costanti tematiche e formali.
Citta vecchia Spesso, per ritornare alla mia casa prendo un'oscura via di citta vecchia.