Duecento


Also found in: Dictionary, Wikipedia.

Duecento

 

the period in the history of Italian culture that marked the beginning of pre-Renaissance art. The rapid economic development of the Italian city-states in the 12th and 13th centuries prepared the ground for the gradual decline of the medieval world outlook. Numerous local schools of art arose during this period, including those of Florence, Pisa, and Siena, and individual artists emerged from among the anonymous medieval masters. The Byzantine style was disseminated by Greek masters who fled to Italy after the conquest of Constantinople (1204) by the Crusaders, and icon painting flowered. Within the framework of traditional Byzantine and Gothic iconography, realistic tendencies grew stronger, and there was a revival of interest in the real world and in the classical heritage. These pre-Renaissance traits appeared in the 13th century in different degrees in the works of the sculptors Nicola Pisano and Arnolfo di Cambio and of the painters Cimabue and Pietro Cavallini and, especially, in the art of the poet Dante and the painter Giotto at the beginning of the 14th century.

References in periodicals archive ?
Verso la fine del Duecento, quindi, cominciano ad apparire delle versioni ridotte, pio semplici e sintetiche, scritte in lingua volgare, in cui erano scomparsi tutti gli argomenti di carattere pio strettamente teorico (25).
Per ulteriori notizie bibliografiche si rimanda a Poeti del duecento 2: 861-63 (note).
stretching back from Hobbes to the Italian dictatores of the duecento,
This episode, while certainly not unknown in Duecento artistic programs, was much less commonly depicted than the other included narratives, making its position at Pisa somewhat irregular.
Los autores del Duecento, sin embargo, no tienen intencion de revivir el pensamiento de los clasicos, ni se preocupan por comprenderlos en su epoca; sencillamente incorporan sus obras en sus propios escritos (5).
La reconstruccion del ideal ciceroniano en el Duecento italiano responde a la necesidad de dar a la retorica --desde bases orales ya bien asentadas (196) -- una orientacion mas polemica y popular (197) adaptada a las nuevas necesidades politicas y de la que carecia el ars dictaminis, la tecnica (tambien ciceroniana) empleada para la escritura de cartas y documentos notariales (198).
Me atrevo a sugerir que en Italia parece haber una sola y deslumbrante linea del Duecento al Cinquecento.
Prima, devo fornire i dati di Servio (25): di id est non si da nessuna occorrenza nelle opere minori (il De metris Horatianis, il De centum metris, il De finalibus); ce ne sono quarantotto o quarantanove nel commento all' Ars di Elio Donato (26); quanto al commento a Virgilio, nelle Bucoliche ho contato oltre duecento ricorrenze, ma il calcolo non puo essere troppo preciso: ci sono casi filologicamente dubbi e c'e la lacuna tra la fine della prima e l'inizio della seconda egloga, riempita con materiale di provenienza filargiriana che ho incluso lo stesso nel computo, ma per la quale si potrebbe decidere diversamente.
Tutela dei diritti fondamentali e accesso alla giustizia costituzionale>>, en CARLASSARE (director), Il diritto costituzionale a duecento anni dall'istituzione della prima cattedra in Europa, Padova, 1998, p.
Francesca Geens explores the iconography of Saint Galganus's head reliquary in Siena, relating it to Cistercian intervention in the hagiography during the late Duecento.
Intanto fra le due sponde dello stretto si intreccavano proteste e lamentele; gli inglesi con un memorandum del 3 novembre 1942 denunciavano la esistenza di uno dei punti principali di osservazione dei tedeschi, il Chalet Ross, ubicato a circa duecento chilometri da Ceuta, un poco discosto dalla costa fra Arroyo del Renegado e Arroyo de la Fuente, equipaggiato con una antenna radio di sei metri oltre a una piattaforma usata per l'osservazione diretta, mentre il principale punto di osservazione italiano si trovava nella Casa Rosende, situata a Villajovita, fra Ceuta e il Chalet Ross, equipaggiata con apparecchi radio e telescopi; i due punti di osservazione erano denunciati come violazione "palpable" della neutralita spagnola (65).