Vincenzo Monti


Also found in: Wikipedia.

Monti, Vincenzo

 

Born Feb. 19, 1754, in Alfonsine, near Ravenna; died Oct. 13, 1828, in Milan. Italian neoclassical poet.

Monti received a classical education. Often changing his political allegiance, his verses, narrative poems, and dramas extolled first the Catholic Church (The Penance of Hugon: A Vision of the French Revolution, 1794), then the French Revolution and the patriotic ideals of the Italian “Jacobins “(Fanaticism, 1797; For the Liberation of Italy, 1801; the tragedy Cains Gracchus 1804, Russian translation, 1882), Napoleon (Prometheus, 1797; The Bard of the Black Forest), and, finally, the Hapsburgs (Mystic Homage, The Return of Astraea).

Monti’s translation of Homer’s Iliad in 1810 is of great artistic value. Among his contemporaries his works enjoyed great popularity, which waned, however, by the mid-19th century.

WORKS

Opere, 6 vols. Milan, 1839–42.
Opere. Milan, 1953.

REFERENCES

De Sanktis, F. Istoriia ital’ianskoi literatury, vol. 2. Moscow, 1964.
Allevi, F. V. Monti. Florence, 1954.
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
L'articolo e ricco di richiami bibliografici e parte tracciando il percorso del mito di Dante dalla sua prima ripresa, verso la fine del 1700 (con Vico e Gozzi), all'importante contributo di Vincenzo Monti.
Angelo Colombo chiude il volume con uno studio ben documentato e ricco di fonti inedite sul commento del Convivio di Vincenzo Monti.
Societa e cultura politica nella formazione di Vincenzo Monti (1779-1807).
Un ampio e dettagliato esame delle posizioni ideologiche di Vincenzo Monti, nel periodo cruciale che va dal 1779, anno in cui esce il Saggio di poesie, al 1806, quando con il Brando della selva nera la produzione montiana rientra nell'alveo della poesia celebrativa, e il volume di Angelo Colombo, Societa e cultura politica nella formazione di Vincenzo Monti (1779-1807).
propensione immaginativa e fantastica" (9) di Vincenzo Monti.
Cosi, questa fascia cronologica che va da Vincenzo Monti a Gabriele D'Annunzio, consta di 13 capitoli che, per manu di diversi studiosi, ripropongono il grafico della fortuna della mitologia nel corso di un'epoca in cul il suo utilizzo e stato assai controverso.