Cortile

(redirected from cortili)
Also found in: Dictionary.

Cortile

An interior courtyard enclosed by the walls of a palace or other large building.

cortile

An interior courtyard enclosed by the walls of a palazzo or other large building; often arcaded.
References in periodicals archive ?
Nei suoi versi si trovano muri, filo spinato, corridoi, cantine, finestre, vetrate, tende, balconi e portoni owero spazi di confine tra un dentro e un fuori, tra due zone contigue; ma la metafora piu potente che demarca la soglia tra due luoghi e dimensioni e quella dei cortili, che sono lo spazio liminare prediletto dal poeta.
Questo limite non e mai marcato e avvertito cosi dolorosamente come nel verso conclusivo della terzultima poesia di Quell'andarsene nel buio dei cortili dove un'immagine acquatica segna l'impossibilita del contatto tra il poeta e la donna amata: "sono acqua, acqua che beve se stessa.
In una delle prime poesie di Quell'andarsene nel buio dei cortili e il poeta descrive una scena pomeridiana tra ragazzi dove si vede immediatamente sottolineata la capacita dei giovani di vivere nell'attimo e di tendere verso l'alto, cercando di stabilire una connessione verticale con l'universo che sfugge sempre:
Quell'andarsene nel buio dei cortili termina con la parola "comunione", ma per De Angelis essa resta perpetuamente inarrivabile: "No.
Una sezione di Quell'andarsene nel buio dei cortili si intitola "Un'oscura sete" e si riferisce al desiderio di qualcosa di indefinibile e intangibile: "Non si sa sete di che cosa.
De Angelis M (2010) Quell'andarsene nel buio dei cortili.
Cito per completezza di informazione i volumi successivi a Millimetri, ovvero: Terra del viso (1985); Distante un padre (1989); Biografia sommaria (1999); Tema dell'addio (2005); Quell'andarsene nel buio dei cortili (2010).
Ne I promessi sposi compaiono citta, paesi, castelli, case, cortili, palazzi, monasteri, forni, osterie, strade, capanne, tabernacoli.
Edifici e azioni si trasformano gli uni nelle altre in cortili, arcate, scalinate.
E derivati animali erano anche gli altri oggetti necessari al copista, diremmo l'oggettistica degli scriptoria (corni per conservare gli inchiostri) e della confezione del codex (nervi per la legatura, cuoio per i dorsi e i piatti di coperta); del resto la stessa penna altro non era che una piuma d'oca, del comune bipede che scorrazzava nei cortili domestici.
O memoria, la terra e il tuo ritorno negli occhi, le magnolie in un torno di gridi dai cortili traboccano, sui lividi ginocchi spunta l'eta pio grande come un'alba.