Gian Giorgio Trissino

(redirected from Giangiorgio Trissino)

Trissino, Gian Giorgio

 

Born July 8, 1478, in Vicenza; died Dec. 8,1550, in Rome. Italian Renaissance writer.

A proponent of classicism, Trissino turned to the form and meter of Greek drama in his tragedy Sofonisba (1515; published 1524) and his comedy The Simillimi (published 1548). His attempt to create a classical epic poetry in opposition to the poetry of L. Pulci, M. Boiardo, and L. Ariosto was less successful. His heroic poem in 27 books, Italy Liberated From the Goths (published 1547–48), was written in imitation of Homer and used hexameters rather than ottava rima. Trissino’s work anticipated the Italian classicists in many respects. In works on grammar and linguistics, Trissino argued the need to standardize the Italian literary language.

WORKS

Scrittiscelti. [Vicenza] 1950.

REFERENCES

Istoriia zapadnoevropeiskogo teatra, vol. 1. Edited by S. S. Mokul’skii. Moscow, 1956.
Palumbo, P. “G. Trissino.” In Letteratura italiana: I minori, [vol. 2]. Milan [1969]. Pages 873–89.

R. I. KHLODOVSKH

References in periodicals archive ?
The young Andrea's talents were spotted by a wealthy amateur, Giangiorgio Trissino, who took him into his household and went with him to Rome, where they studied the remains of ancient buildings.
Trissino aveva conosciuto Maggi a Padova e lo avra reincontrato a Ferrara dove questi insegnera pubblicamente e con grandissimo successo la Poetica di Aristotele (si veda la lettera citata in Morsolin, Giangiorgio Trissino 258-59).
Per gli armi di studio del greco a Milano di Trissino si veda la monografia di Bemardo Morsolin, Giangiorgio Trissino (in particolare i capitoli III e IV).
Ecco allora messi a fuoco, insieme alle affermazioni critiche presenti nei trattati e nelle lettere, alcuni poemi in cui si incarnano le proposte critiche degli autori, in primo luogo il Girone il Cortese di Luigi Alamanni, l'Ercole di Giambattista Giraldi Cinzio, l'Amadigi di Bernardo Tasso, ma anche il Costante di Felice Bolognetti, l'Italia liberata dai Goti di Giangiorgio Trissino, il Meschino detto il Guerrino di Tullia d'Aragona.
3) Basti pensare che due letterati schierati su fronti diametralmente opposti, Giangiorgio Trissino e Giraldi Cinthio, rispettivamente il piu aristotelico ed il piu anti-aristotelico del tragediografi cinquecenteschi, su questo punto concordano, anzi sembrano assegnare al testo scritto la ricerca della risposta emozionale del pubblico da parte dell'autore.
Ancora piu intenso e il processo di visualizzazione del ttica usato da Giangiorgio Trissino in qualche passo della sua Sofonisba.
Libri due tradotti de latino da Giangiorgio Trissino e ridotti a corretta lezione col riscontro del testo originale.