Libera

(redirected from liberare)
Also found in: Dictionary, Thesaurus, Legal.
Related to liberare: nominare, evitare
The following article is from The Great Soviet Encyclopedia (1979). It might be outdated or ideologically biased.

Libera

 

in ancient Roman mythology and religion, the deity of fertility, worshiped together with Ceres and Liber in the temple on Aventine Hill. Libera was often identified with the goddesses Persephone and Ariadne (as the wife of Dionysus-Liber).

The Great Soviet Encyclopedia, 3rd Edition (1970-1979). © 2010 The Gale Group, Inc. All rights reserved.
References in periodicals archive ?
Non solo; in seguito, quando e noto l'oracolo per cui soltanto la punizione dell'assassino di Laio potra liberare la citta dal morbo, Edipo afferma, ancora una volta con inconsapevole preveggenza: "Laio fu mio predecessor nel regno, / io suo fui successor, tanto che in loco / debbo averlo di padre; e come padre / mio proprio e debbo, e voglio vendicarlo" (Edippo, a.
Nunc demum diabolus intelligens per Christum se spolia amissurum, sicut primum per mulierem mortem intulit; ita modo per mulierem vult Christum de manibus Iudeorum liberare, ne per mortem ejus mortis amittat imperium.
(108.) "Si ergo ceterarnm prouinciarum milites Asiane ecclesie subuenire unanimiter proposuere et fratres suos ab Saracenorum tyrannide liberare, ira et uos unanimiter uicine ecclesie contra Saracenorum incursus patientius succurrere nostris exortationibus laborate.
Por eso hay que tratar de poner al lector joven --el mas fragil, pero el mas imprescindible-- en la tension de experimentar una pasion radical frente al libro mismo, dejando de lado las construcciones teoricas y eruditas: "Il buon maestro di lettura deve liberare il libro dalrorpello 'teologico' che lo assedia, lo imbavaglia e lo 'spiega', deve lasciarlo nella sua primitiva testualita, nell'intemperie nella quale fu composto, per favorire il rincontro del lettore con l'atto poetico primordiale, perche la sua awentura come lettore si alimenti non di quel tempo, che gia non e, ma dell'alito, delremozione e del coraggio che accompagnarono lo scrittore" (p.